Buon compleanno Locloc

buoncompleanno copia

Succedeva precisamente un anno fa. In corrispondenza delle giornate di apertura di Fà la cosa giusta 2013, Locloc debuttava online. A volte penso che l’espressione “partorire un’idea” nasconda qualcosa di profondamente vero. Da mamma di due meravigliosi bambini, la nascita di Locloc ha rappresentato la conclusione di mesi e mesi di preparativi, di incontri, di indecisioni abbandonate e di decisioni prese: una gestazione vera e propria durante la quale quell’idea che aveva iniziato a ronzarmi nella testa due anni prima cominciava ad avere gambe e braccia.

Per Locloc tornare in Fieramilanocity, tra gli stand, a chiacchierare con la gente ha quindi un doppio significato: è la conferma di una relazione solida con la fiera, un luogo dove abbiamo sperimentato e toccato con mano il desiderio da parte delle persone di trovare effettivamente idee e pratiche alternative ai soliti modelli di consumo e la conferma del fatto che ci siamo, che è passato un anno e che in questi dodici mesi tantissime cose sono successe.

A dirlo sono i numeri. Sono freddi, lo sappiamo, ma ci raccontano la misura della nostra crescita da zero più di ogni altra cosa. 

Più di 7000 persone iscritte da marzo 2013, 12.000 fan su Facebook, 2500 oggetti a noleggio divisi in 12 categorie, dagli attrezzi per il bricolage a quelli per la casa, dagli appartamenti alle biciclette.

Non era facile affermare che esiste un altro modo di agire: che al momento del bisogno c’è un’alternativa all’acquisto e che questa alternativa si chiama noleggio tra privati e, al contempo, che quando un oggetto è poco usato c’è un modo per farlo fruttare e che questo modo si chiama noleggio tra privati.

Era una sfida culturale prima ancora che economica. E sentiamo di dire che abbiamo vinto quella sfida e per questo dobbiamo ringraziare tutte le persone che hanno creduto in noi facendo diventare sempre più grande questa community.

Michela Nosé

 

 

Annunci

Festa del Papà: di tutto di più (noleggiando)

1979949_708511379199412_249287293_o

E se la festa del papà non fosse solo un’occasione per i figli di festeggiare i papà ma anche per i papà di festeggiare se stessi e il proprio ruolo? Il 19 marzo potrebbe essere il giorno in cui girano meno bigliettini e si vedono più biciclette in giro per la città, in cui si comprano meno cioccolatini e si vedono più canne da pesca spuntare dagli zaini dei bambini, il giorno in cui si fanno meno telefonate e si organizzano più pic nic al parco.

Non è solo una questione di tempo a frenare i papà dal fare tutte queste cose tutti i giorni. A volte è anche una questione di possibilità. Fare un viaggio. Comprare le attrezzature. Avere a disposizione il supporto giusto per l’età del bambino. Una delle prospettive da cui ci piace guardare Locloc è anche questa. Permettere a tutti di poter accedere a esperienze belle e uniche senza la discriminante di dover possedere l’oggetto che permette di accedervi.

E allora per i papà di tutto lo stivale abbiamo pensato di cercare dal grande database di Locloc alcune idee utili per condividere momenti unici con i propri figli.

Da Castel D’Azzano in provincia di Verona a Pachino in Sicilia, su Locloc si possono trovare persone che mettono a noleggio la propria mountain bike. Con tariffe che vanno dai 4 ai 18 euro per un giorno puoi immergerti in un percorso tra salite e discese, godere della fatica e dei panorami di una passeggiata in montagna e insegnare al tuo bambino come guardare la natura invece che i palazzi della città …

A San Giovanni Valdarno il signor Flavio mette a noleggio il proprio aereo superleggeroa 168 euro al giorno (compreso di comandante alla guida). Una di quelle esperienze difficili da dimenticare e che forse vale la pena di condividere insieme.

Ferdinando di Milano mette in affitto la propria canoa a 30 euro al giorno per una passeggiata diversa dal solito. Se abitate da quelle parti, passare una giornata in uno dei grandi laghi del Nord potrebbe essere una bella idea per una domenica di primavera.

Davide di Bari così come Marco a Bologna e come loro, molti altri, mettono in affitto le proprie tende da campeggio. A tariffe comprese tra  i 2,40 e i 12 euro al giorno, potrai far provare l’ebbrezza di dormire per la prima volta sotto le stelle senza preoccuparti di comprare una tenda nuova.

A voi la scelta dell’esperienza da condividere, ora.

Carnevale: quattro “chiacchiere” facili da stendere

chiacchere LOCLOC

Lo sapete perché si chiamano chiacchiere? Anticamente il periodo di Carnevale era l’unico in cui il popolo poteva impunemente contestare i governanti. Da qui la tradizione di trasformare le dicerie, più o meno vere, che si sentivano, in dolci. A Verona, dove sono cresciuta, per esempio si chiamano Galani. Altrove Frappole, Bugie… ma la ricetta rimane sempre la stessa.

Sufficientemente semplici da fare che a volte sembra un gesto di incuria nei confronti di figli e mariti non prepararle in casa. Ai miei occhi, la parte che richiede più fatica è la stesura con il mattarello (che poi, quante di voi ne hanno uno in casa?!). In alternativa, mi hanno consigliato di usare la macchina per fare la pasta. E io l’ho cercata su Locloc: a Milano c’è Giuliana che ne noleggia una a 3,60, a Torino Stefania, a 4,80 euro al giorno. Se avete in programma una festa di carnevale nei prossimi giorni, provate a chiederla. E se siete tra le fortunate ad averne una in casa, questo è sicuramente un ottimo periodo per noleggiarla.

Qui sotto trascrivo la ricetta che da anni uso per fare i Galani.

300gr Farina; 2 Uova; 2 Arance (succo); 50gr. Burro; Scorza grattugiata di un limone; Zucchero A Velo; Olio Per Friggere; Sale

Potete aggiungere all’impasto anche un bicchiere di vino bianco, vermouth o un bicchierino di rum se preferite.

Dopo aver impastato gli ingredienti e creato una pasta omogenea, prendetene dei bocconcini e iniziate a passarli attraverso la macchina per la pasta, fino al livello 5/6 così da avere strisce sottili e tutte dello stesso spessore. Con una rotella seghettata, completate il tutto. E buon divertimento.

Michela Nosé