Quando condivisione è fuorilegge

La storia è stata fatta ad Aprile 2014 a S. Francisco, quando Airbnb ha rivelato un nuovo piano per raccogliere e distribuire le tasse direttamente dagli host. Per Airbnb, tassare direttamente i padroni di casa può essere una buona cosa: le tasse portano stabilità e legittimano il mercato della condivisione della casa.

Ma è giusto tassare le persone che usano Airbnb per contribuire a pagare il loro affitto mensile nello stesso modo con cui si dovrebbero tassare i professionisti che usano Airbnb per gestire più proprietà?

Questa era solo una delle molte questioni in sospeso affrontate nella tavola rotonda organizzata da Locloc con i nostri soci e collaboratori, “Quando condivisione è fuorilegge”, ieri sera.

I nostri relatori hanno toccato una serie di argomenti critici per la condivisione, partendo dalle start-up dell’economia partecipativa fino agli utenti finali.

Michela Nosè ha ampliato la discussione a livello internazionale, citando città come Londra, dove i box auto sono di proprietà del Comune che li noleggia, ovvero di Seoul, che sta facendo della condivisione il suo mantra per lo sviluppo, proponendosi a modello per la condivisione con un nuovo progetto, finanziato dalla municipalità, chiamato ” Seoul, Sharing City”.

Dal confronto internazionale, è emerso che Milano è messa bene!

Perché l’economia collaborativa è ben adottata qui, i residenti di Milano sanno di cosa si tratta, iniziano a condividere i propri oggetti e spesso si stupiscono che il panorama (normativo e delle aziende) attorno a loro non supporti questo fenomeno. L’economia della collaborazione necessita di un panorama normativo chiaro affinché i suoi protagonisti siano accettati anche in altri settori.

Tuttavia, nonostante enormi pressioni dagli operatori storici (vedi albergatori o tassisti) per bloccare forme di concorrenza sostenibile ed innovativa, si è riscontrato che l’enorme consenso tra la cittadinanza è stato prontamente raccolto dal Comune di Milano, anche in ottica Expo 2015. È infatti di questi giorni l‘invito che il comune di Milano ha fatto ad alcuni selezionati protagonisti dell’economia collaborativa, tra cui Locloc, per il progetto “Milano Sharing City – Verso un’economia della condivisione regolata e inclusiva”.

Dei risultati di questo progetto vi aggiorneremo a lavori terminati, tuttavia, anche a livello nazionale gli sforzi non mancano; basti pensare, con riferimento al crowdfunding, che l’Italia è primatista Europea nell’adozione di regolamenti governativi al riguardo, che, da un lato hanno reso più facile per le imprese scegliere quando e come raccogliere fondi, dall’altro lato offrono protezione degli investitori contro le frodi.

Ma, aldilà del supporto governativo, indispensabile e sempre bene accetto, non dimentichiamoci che questa bellissima rivoluzione avrà successo solo se supportata, oltre che dalla popolazione, anche dalle imprese private. Questo è il tassello che manca.

La riflessione principale emersa dalla tavola rotonda è proprio questa: grazie al consenso pubblico, visti gli sforzi legislativi in essere, oggi è necessario incoraggiare le aziende partner ad aderire a “determinati standard di vita”, al fine di condividere prodotti e servizi. Le aziende devono cominciare a prendere sul serio – come legittime – le piattaforme di collaborazione e condivisione.

Quindi, affinché l’economia collaborativa abbia successo, i principali attori italiani della sharing economy devono iniziare a fare sistema – lobbying come direbbero gli americani – collaborando tra loro per guidare questa rivoluzione culturale anche all’interno delle imprese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...